FARE LA SPESA E TUTELA DELLA SALUTE

Carissime!

Ieri come promesso sono andata a fare la spesa BIO per la mia settimana ed ho acquistato prodotti biologici e non nocivi alla salute, né all’ambiente, né agli animali.

Ricordatevi che il benessere degli animali da allevamento è importantissimo, non solo per una causa morale, ma anche perché diventiamo cio’ che mangiamo: un animale che ha sofferto e che ha mangiato grassi illegali nel nostro paese,(ove ci sono maggiori controlli che altrove )ogm, e sostanze ormonali,non puo’ che ledere la nostra salute e il nostro spirito, quindi fate sempre attenzione agli alimenti e a dove fate acquisti.

I controlli fatti dalle forze dell’ordine hanno sempre la meglio nel nostro paese,ma occorre un po’ di attenzione anche da parte del consumatore, anzi il consumatore puo’ e deve denunciare alla pubblica autorita’ le cose che vede “storte”: se trovate prodotti scaduti nel frigo del supermercato e per sbaglio li acquistate, tornate a farveli sostituire e segnalate la cosa innanzitutto al direttore del negozio e poi se questo dovesse fare storie alla pubblica autorita’.  Ricordate le uova alla diossina? il latte e la mozzarella tossici? e che dire della carne ? c’è stato il periodo della mucca pazza , dell’aviaria….

Non diventiamo matte,non occorre, ma senza creare allarmismi,bisogna stare attente,quando si fa la spesa soprattutto.

Io mi sono recata in due catene di super molto conosciute, ma non posso fare nomi, diciamo che una e’ C*** l’altra P** e ho trovato UOVA BIO DI MARCHE OTTIME uova bio.JPG

per sapere di piu’ scrivetemi terapiadibenessere@virgilio.it

PER RICONOSCERE UN UOVO BIO ovvero proveniente da allevamenti all’aperto,con galline che scorazzano, respirano aria pulita alla luce del sole, e  mangiano sano, ricordatevi di tenere presente il primo numero che trovate scritto direttamente sul guscio: lo “0” e il n. “1” stanno a significare rispettivamente uovo biologico e galline allevate all’aperto.

Guardateci la prossima volta,fate attenzione, poi vi verra’ facile riconoscere cio’ che è meglio x voi.

Tutti gli altri numeri stanno a significare che piu’ o meno le galline fanno una vita da schiave,rintanate in anguste gabbie,appiccicate,al chiuso e per tutta la vita. Io non so voi, ma mi sentirei una ***** a mangiare dove so che l’animale ha sofferto.

Altro banco altra corsa! I DADI SENZA GLUTAMMATO. dadi senza glutammato.JPG

Vi rimando alla spiegazione del glutammato fatta tempo fa: scrivetemi se avete perplessita’.

Anche per i dadi ho trovato in queste due catene delle possibilita’ di acquistare da ditte davvero OTTIME dadi senza glutammato aggiunto.

“i dadi sono senza glutammato. Abbiamo due tipi di dadi per brodo: uno normale e uno a bassissimo contenuto di sale, entrambi senza glutammato aggiunto. Abbiamo anche un brodo granulare anch’esso senza glutammato aggiunto.

Tutti e tre questi prodotti hanno anche la caratteristica di essere senza glutine, quindi possono essere consumati anche da celiaci. Per vostra informazione questi prodotti verranno anche inseriti nel Prontuario degli Alimenti 2012 dell’AIC (Associazione Italiana Celiachia).”

Sono passata poi al bancone della carne fresca: carne certificata.JPG

Ricordatevi sempre di guardare l’etichetta che certifica la provenienza del pezzo di carne,lo Stato di allevamento,quello di macellazione etc.. io in questo caso ho scelto Italiano,tutto.

Fate la prova a casa in padella: se la carne si restringe troppo…vuol dire che sono stati usati ormoni per allevare l’animale e gonfiare il pezzo di carne che poi a casa pesera’ la meta’! Attenzione che succede spesso con il pesce surgelato non certificato…

Sono passata poi ai condimenti….il magico mondo delle spezie mi ha rapito!!magiche spezie.JPG

Anche qui, attenzione ai coloranti,e al prodotto certificato: ditte serie e responsabili ce ne sono , una famosissima è testata da me C******** ,scrivetemi per saperne di piu’. Ma anche questi prodotti li ho trovati tranquillamente in rifornimento in queste due catene di super. Devo dire hanno tanta roba genuina,basta fare attenzione nella scelta.

Per finire : pane senza glutine,pane dietetico.JPG se ne trova sempre certificato, in panetti preconfezionati,senza dover spendere un patrimonio in farmacia..pane buono e italiano.

 

E adesso, alcune semplici regole per avere una cucina a prova di batteri!!

1-controllare e pulire: controllate sempre la scadenza dei vostri alimenti, ad esempio quella dello yogurt e dei formaggi che magari rimangono per piu’ tempo nel frigo e magari dimenticate di averli comprati.. Attenzione anche ai surgelati: stanno nel freezer ma non ci possono rimanere a vita! Badate a quanto riportato sulle confezioni, sia che si tratti di verdure,sia di pesce, e il resto..NON RISURGELATE DI NUOVO PRODOTTI GIA’ SCONGELATI come il pane precotto, rischiereste molto per una stupidata.

2-mantenete alcuni cibi separati in scatole contenitive,possibilmente.

Separate la carne,specie se cruda, il pesce,specie crostacei,da formaggi e similari…impedirete la proliferazione e lo scambio di batteri tra cibi che non vanno d’accordo…specialmente nel vostro intestino..

Non acquistate mai prodotti dove sigilli di garanzia o aperture siano state manomesse. Se trovate lo yogurt nel banco frigo, col tappo rigonfio, prestate attenzione, io lo segnalo e ne acquisto altri dato che potrebbe essere stato un problema di interruzione di corrente a far rigonfiare lo yogurt che magari lo ha guastato.

3-pulite bene la vostra cucina, seplicemente con acqua calda+bicarbonato, per le parti in alluminio: biologico e antibatterico rimedio.

Il forno ma microonde: basta una tazza di acqua posizionata all’interno con aceto bianco, o limone a fette: disinfettera’ benissimo,senza utilizzo di prodotti chimici che specie nei forni possono intossicare le pietanze una volta che li riaccendete.

Potete usare acqua,aceto,limone e bicarbonato per pulire senza paure tutti i ripiani o i pavimenti.

4– attenzione alla temperatura. Non esiste una temperatura adatta per tutti i cibi indistintamente. Sulle navi da crociera lo sanno bene e gli ispettori passano spesso per verificare che ogni cibo venga correttamente mantenuto alla giusta “freddezza”!

Fatelo anche voi a casa vostra. Non per niente la maggioranza dei nostri frigo, specie No Frost ( senza ghiaccio) segnala con semplici disegni dove e come posizionare il pesce,piuttosto che la frutta, i formaggi o la carne e le uova.
 
 
per stasera è tutto, buona spesa!!
 
* la prossima volta vi postero’ una dieta pre-abbuffata per mantenere il giusto peso.
 
bacii *-*
FARE LA SPESA E TUTELA DELLA SALUTEultima modifica: 2011-12-09T19:02:00+01:00da susan731
Reposta per primo quest’articolo